Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

Na zdravje! In Slovenia per la terza tappa del progetto Erasmus+ Health & Sport

Il progetto Erasmus+ Sport, intitolato Skills for Health & Sport in EU Small Communities, sta proseguendo in pompa magna. Infatti, la terza tappa è appena giunta al termine: quella che ha visto Mestna Občina Krško, cittadina slovena di 26.000 abitanti, ospitare le altre delegazioni di Gaglianico (IT), Viana do Alentejo (PT) e Svilengrad (BG).

L’amministrazione slovena ha dato il meglio di sé per promuovere il proprio territorio, le sue attrazioni e le sue migliori pratiche dedicate alle attività sportive per tutta la comunità e soprattutto per i giovani.

Erasmus+ Sport - Tri lučke accomodation
Erasmus+ Sport – Tri lučke accomodation

L’intero team composto da quattro delegazioni si è riunito martedì 6 settembre al Tri lučke, una struttura favolosa circondata da vigneti e con una fantastica vista sulla città di Krško. In questa occasione si è conclusa anche l’avventura che ha visto protagonista il gruppo italiano: la location è stata raggiunta in bicicletta, partendo dall’Italia alcuni giorni prima, percorrendo alcuni 700, altri 900 km e circa 2.000 metri di dislivello positivo. L’obiettivo dell’associazione è stato quello di sensibilizzare l’opinione pubblica e raccogliere fondi per la ricerca sul cancro alla prostata.

Erasmus+ Sport - Krško, Slovenia
Erasmus+ Sport – Krško, Slovenia

Mercoledì, la giornata è iniziata con la visita agli impianti sportivi, in occasione della Športofešta, giornata (che in realtà si evolve poi in un’intera settimana promozionale) dedicata agli sport giovanili, una mini olimpiade sportiva estiva dedicata ai bambini delle scuole. Abbiamo potuto apprezzare la quantità e la qualità delle strutture, le capacità organizzative del personale e il risultato complessivo che è chiaramente quello di motivare gli studenti appartenenti a quella fascia d’età a praticare sport. Sia indoor, sia nei campi esterni, i ragazzi hanno vissuto una giornata intensa, ricca di emozioni che non dimenticheranno mai, proprio come le nostre delegazioni, che hanno potuto cimentarsi in alcuni sport, come tennis, ultimate frisbee, arrampicata, tiro con l’arco, canottaggio, ed altri ancora.

Erasmus+ Sport - Športofešta
Erasmus+ Sport – Športofešta
Erasmus+ Sport - Športofešta
Erasmus+ Sport – Športofešta

Nel primo pomeriggio, dopo un piacevole pranzo nel ristorante più storico di Krško, abbiamo trascorso un po’ di tempo a visitare l’antica e preziosa biblioteca della città, che custodisce libri di immenso valore. Questa biblioteca è stata sostituita da una struttura nuovissima, appena inaugurata, e al passo con i tempi.

Erasmus+ Sport - Krško Historic Library
Erasmus+ Sport – Krško Historic Library

Successivamente abbiamo potuto passeggiare per la graziosa cittadina, visitando alcuni monumenti e il museo storico. Tutti questi spazi sono ben conservati e curati. Il centro pedonale è ordinato, colorato e tranquillo.

Erasmus+ Sport - Krško Old Town
Erasmus+ Sport – Krško Old Town

Il primo giorno si conclude con una splendida e gustosa cena, e qualche gioiosa danza.

Il giovedì si apre con la tanto attesa visita alla centrale nucleare di Krško (Nuklearna Elektrarna Krško). Abbiamo avuto l’opportunità di essere guidati da Jure Jazbinšek, un fisico nucleare, alla scoperta di questa struttura ipermoderna, nata quarant’anni fa e con davanti a sé ancora venti anni di vita. Numeri e informazioni, il confronto con le fonti energetiche più ordinarie come gas e carbone, i protocolli di sicurezza, e gli sforzi per un rinnovamento costante. Poi, prima di lasciare la struttura, le delegazioni hanno fatto visita anche all’area dedicata ai più piccoli: uno spazio incredibilmente ingegnoso ed efficiente per spiegare agli studenti il mondo della fisica nucleare e della produzione di energia in modo facile e immediato.

Erasmus+ Sport - Nuklearna Elektrarna Krško
Erasmus+ Sport – Nuklearna Elektrarna Krško

Dopo una buona dose di scienza, esperimenti e curiosità, il gruppo si è poi dedicato al divertimento più puro, raggiungendo il circuito RaceLand Adrenalina per una sfida sui Go-Kart. Prima un briefing, poi un po’ di pratica, e infine la gara: siamo partiti con l’idea di divertirci, ma poi un pizzico di competitività ha avuto la meglio! Sta di fatto che all’ora di pranzo tutti i partecipanti avevano un gran sorriso stampato sulle labbra! Un’attività ideale per il team building, svolta in una struttura come sempre all’avanguardia.

Erasmus+ Sport - RaceLand Adrenalina
Erasmus+ Sport – RaceLand Adrenalina

Nel pomeriggio le condizioni meteorologiche cambiano radicalmente e arriva la pioggia. Per questioni di sicurezza, legata alla presenza di numerosi fulmini, viene annullato il giro previsto in canoa. Ecco la soluzione: si sale a bordo del minibus in direzione del monastero di Kostanjeviška na Krki, un luogo assolutamente inaspettato, enorme nelle sue dimensioni. Una veloce visita all’intero complesso, per poi proseguire con un’altra meta: le grotte di Kostanjeviška. Lunghe circa 2 chilometri si snodano ai piedi della catena montuosa dei Gorjanci, e sono caratterizzate dal mosso terreno carsico con calcari cretacei. Nel 1937 le acque di piena costituirono l’attuale ingresso, mentre nel 1971 grazie all’introduzione dell’energia elettrica vi fu l’apertura al pubblico dell’attuale tracciato, lungo circa trecento metri.

Erasmus+ Sport -Šentjernej – Kostanjeviška Jama
Erasmus+ Sport -Šentjernej – Kostanjeviška Jama

Stupenda serata al Tri lučke, con cena in compagnia del sindaco di Krško, Miran Stanko, e di tre professori d’orchestra che, con due violini e un violoncello, hanno reso magico tale incontro. La serata è stata quindi occasione di scambio di doni e gadget, ma soprattutto di informazioni e confronti tra i sindaci delle varie comunità coinvolte.

Erasmus+ Sport - Formal dinner
Erasmus+ Sport – Formal dinner

Venerdì mattina tornano a farla da padrone serietà e impegno per affrontare il tanto atteso momento di confronto rappresentato dalla tavola rotonda organizzata da Luka Šebek, presidente delle associazioni sportive di Krško. Le delegazioni si sono sedute a Dvorana v parku (sala riunioni nel parco) per discutere di temi di sport e salute, partendo da un’interessante e fondamentale indagine di Eurostat sulle abitudini sportive in Europa, e proseguendo con un dibattito basato su un’altra serie di dati, raccolti nei giorni precedenti direttamente dai partecipanti al tavolo. È stato un momento molto costruttivo, e soprattutto in grado di dare ispirazione a tutti coloro che hanno partecipato poiché il gruppo ha passato quasi tre ore a dibattere non solo in linea generale, ma anche su dettagli che possono fare la differenza. È stato anche importante condividere la situazione attuale dei vari contesti da cui provengono le delegazioni, spesso diversi per abitudini e cultura, ma anche molto simili per obiettivi ed esigenze.

Erasmus+ Sport - Round table
Erasmus+ Sport – Round table

Il principale focus comune su cui è necessario lavorare è proprio quello di trovare il modo di motivare i giovani a fare sport il più possibile, unendo anche i concetti di salute e divertimento. Il compito non è facile perché bisogna affrontare situazioni diverse a seconda di ogni Paese, tuttavia è la strada giusta da percorrere per ottenere risultati solidi.

Al termine della fase della tavola rotonda, un rappresentante di ciascuna delegazione è stato intervistato dall’emittente televisiva e-Posavje sul progetto e sull’esperienza vissuta a Krško.

Erasmus+ Sport - Interviews for e-Posavje
Erasmus+ Sport – Interviews for e-Posavje

Nel pomeriggio si è svolta una piacevole visita al Grad Rajhenburg (Castello di Brentanica). La struttura porta con sé una lunghissima storia che inizia tra il 1131 e il 1147, quando il castello fu costruito su una roccia alta 60 metri, tra la confluenza dei fiumi Sava e Brestanica. All’interno uno spettacolare restauro ha rinnovato gli spazi comuni, conservando tuttavia al meglio porzioni in stile romanico e gotico. Nel 1881 il castello di Rajhenburg fu acquistato dai monaci Trappisti e convertito in monastero, rimanendo attivo fino all’aprile 1941, quando le autorità tedesche trasformarono la zona in un campo di deportazione per gli sloveni. Nel 1947 l’Ordine Trappista fu sciolto e il castello fu nazionalizzato. Nel giugno 1948 è stato istituito un carcere penale per le donne. Nel 1968 al castello fu allestita un’esibizione permanente dedicata ai deportati sloveni. Da allora, la struttura è stata prevalentemente utilizzata come museo e sede di eventi. Dopo le procedure di denazionalizzazione concluse nel 2004, il castello è diventato proprietà del Comune di Krško.

Erasmus+ Sport - Grad Rajhenburg
Erasmus+ Sport – Grad Rajhenburg

Tutti i bei momenti prima o poi finiscono e l’amministrazione di Krško è stata in grado di rendere l’ultima serata insieme davvero speciale con una fantastica degustazione di vini locali, una cena fenomenale e una festa gioiosa a seguire. Tutto ciò ha rappresentato la ciliegina, su una torta meravigliosa.

Erasmus+ Sport - Celebrating the final evening
Erasmus+ Sport – Celebrating the final evening

Riassumendo, si può dire che questi incontri si rivelano di enorme valore. Facilitano la condivisione di informazioni, lo scambio di idee, consentono alle persone di conoscere realtà diverse dalla propria, individuando obiettivi e soluzioni per tutti. Sicuramente è anche importante fare un lavoro di follow-up post-evento per valutare i risultati all’interno delle singole amministrazioni. Nel caso specifico Krško ha dimostrato di essere particolarmente focalizzata nel motivare i giovani a praticare sport, nel curare e mantenere ad alto livello le innumerevoli strutture sportive investendo in materiale, persone e know-how. Un’importante attività di analisi del lavoro fatto e una precisa pianificazione delle azioni future da mettere in campo, sono sicuramente il fiore all’occhiello dell’amministrazione slovena in tema di sport.

Hvala, Krško!

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *